Natura: il nostro alleato migliore

Indice dei contenuti

Viviamo in città che sono sempre più estese, dove al posto degli alberi vediamo distese di case e di strade, il poco tempo libero che abbiamo ci dà pochi stimoli di muoverci e i passatempi più comuni sono diventati quelli di fare maratone di serie tv, tornei ai videogames o passare il tempo sui social network a vivere le esperienze di terze persone ma non le nostre in prima persona. Al giorno d’oggi, in un mondo iper connesso dove ogni cosa sembra aver trovato la via per essere accessibile a tutti, quello che per secoli è stato più che normale, ovvero di passare del tempo in mezzo alla natura sta diventando sempre più complicato.

Il tempo passato nella natura è drasticamente calato rispetto agli ultimi 20 anni. Alcuni studi scientifici hanno stimato che viene trascorso circa il 25% di tempo in meno all’aria aperta (Pergams & Zaradic, 2007). Secondo Holli Anne Passmore, autrice di uno studio pubblicato sul Journal of Positive Psychology e dottoressa dell’università della British Columbia,

 

“L’esposizione alla natura aumenta il benessere sociale delle persone, eppure oggi stiamo diventando sempre più sconnessi da essa che ci circonda”

 

Questo distacco non fa bene alla nostra salute, soprattutto a quella psicologica, perché ci rende più stressati e poco reattivi. È stato invece dimostrato come stare all’aria aperta e dedicare momenti solo a noi possa aiutare.

Basterebbe infatti una giornata di trekking, un giro in bicicletta o una semplice scampagnata in compagnia per dare un nuovo slancio alla settimana. Un altro modo per trovare nuovamente questa connessione con la natura è soggiornare in un glamping, un’alternativa più che valida se si vuole evadere dallo stress della città. Stare a contatto con la natura rende il cervello più reattivo e contemporaneamente permette alla psiche di rigenerarsi positivamente.

Secondo alcuni studi internazionali condotti dalle più note università oltre oceano, gli effetti benefici nello stare in natura sarebbero tanti e ci permetterebbero di stare meglio con noi stessi. Scopriamone un paio!

 

I benefici del verde vicino casa

Una ricerca condotta in Olanda nel 2003 dal ricercatore De Vries insieme ad altri colleghi, ha rilevato su circa 10.000 persone, residenti in quartieri circondati dal verde, una migliore salute sia mentale che fisica. Gli abitanti di quest’area della città, rispetto ad altri che invece non godevano dello stesso verde intorno alle loro case, hanno avuto meno problemi di salute ed in generale tendevano ad ammalarsi meno rispetto agli altri. Il verde avrebbe quindi un effetto protettivo per molte malattie: da quelle cardiovascolari a quelle dell’apparato digerente e soprattutto a quelle psicologiche come l’ansia e la depressione. Questo studio è stato replicato anche in altri paesi europei come l’Inghilterra e la Danimarca, ma anche in altri paesi extra europei, come il Giappone e l’Australia, registrando le stesse similitudini.

 

 La natura fa stare più sereni

La vista della natura ha un’incidenza molto importante nella nostra psiche, poiché attenua l’iper stimolazione dei nostri sensi provocato dal vivere in città. Stare a contatto con la natura riduce gli effetti negativi dello stress cittadino, favorendo invece le sensazioni positive, il miglioramento dell’autostima e della creatività. Questa teoria è stata dimostrata anche da uno studio pubblicato sul Journal of Environmental Psychology. Passare del tempo all’aria aperta e vivere a contatto con la natura ha un effetto rivitalizzante e aiuta a ritrovare la concentrazione, favorendo la creatività.

 

Aumento della coesione sociale

Abbiamo già detto che vivere in relazione con degli spazi verdi favorisca il benessere dei residenti e abbia degli effetti benefici sulla salute, ma ciò che fa la differenza in molti studi di settore è il contributo che questi spazi verdi hanno con la coesione sociale. Lo studio di Coley, Kuo e Sullivan del 2009, ha contribuito alla comprensione di questi comportamenti, evidenziando il fatto che il verde presente all’interno di un contesto residenziale, possa promuovere un senso di coesione e di incontro tra vicini, favorendone dei buoni rapporti.

 

Insomma si evince come la natura ci dia sempre una mano a cambiare la nostra prospettiva e a farci pensare positivo, influendo persino sul nostro comportamento. Riconnettersi con la natura è quindi una soluzione adottabile per staccare la spina e vivere un po’ più spensierati e in salute, parola della scienza!

Post correlati

Slow Turism: la rinascita dell’uomo a contatto con la natura

In un periodo di crisi senza precedenti come questo anche il settore del turismo risentirà degli effetti generati dalla pandemia del Coronavirus….

Leggi di più

5 motivi per cui stare in mezzo alla natura migliora la nostra salute

La primavera è ormai alle porte e così anche il desiderio di trascorrere più tempo all’aria aperta, facendo un po’ di sport…

Leggi di più

Turismo: uno dei responsabili dei cambiamenti climatici

L’impatto del turismo sul globo terrestre desta sempre più preoccupazione tra gli scienziati ed i ricercatori. Ultimamente è stato pubblicato uno studio…

Leggi di più

Commenti

  • AffiliateLabz
    16 Febbraio 2020 06:51

    Great content! Super high-quality! Keep it up! 🙂

    Reply
    • Glambnb
      17 Febbraio 2020 10:21

      Thanks!

      Reply

Condividi la tua esperienza

Cerca
0 Adulti

Glamping comparati

Compara